Vegani “cucinano un cane” in strada per shockare le persone

Degli attivisti vegano sono stati accusati di terrorizzare i bambini cucinando un cane in una strada affollata, come protesta contro il consumo di carne. La protesta della Peta, che ovviamente ha interessato un finto cane, aveva come scopo il creare indignazione e far riflettere: “Se non mangeresti un cane, perché mangi un agnello?”.

In un comunicato l’organizzazione per i diritti degli animali afferma: “Chiunque si senta a disagio all’idea di mangiare carne di cane dovrebbe mettere in discussione l’incongruenza nella propria compassione verso gli animali. Ciò è chiamato specismo, e come tutte le forme di discriminazione, non può essere giustificato. Come umani, siamo portati a provare compassione ed empatia verso gli animali, ma ci viene insegnato che è giusto schiavizzare e mangiarne qualcuno, senza pensare alla loro individualità”.

peta cane barbecue

 

Alcune persone si sono fortemente indignate a causa della protesta, a causa della presenza di alcuni bambini nel centro commerciale, che sono stati terrorizzati alla vista del (finto) animale.

Gli attivisti hanno replicato: “Avere a cuore gli animali significa avere a cuore tutti gli animali”.

Condividi...
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *